top of page

Dante Alighieri: l' Amore e le sue Passioni!


"Quando leggemmo il disiaso riso

esser baciato da cotanto amante,

questi, che mai da me non fia divino,

la bocca mi baciò tutto tremante.

Galeotto fu il libro e chi lo scrisse:

quel giorno più non vi leggemmo avante".

(Divina Commedia - Inferno, Canto V)

In questo canto Dante si trova nel cerchio dei Lussuriosi dove incontra Paolo e Francesca da Rimini; nell'episodio infernale è Francesca la sola a parlare e a raccontare del loro tragico amore, mentre Paolo in silenzio piange.

Le due anime volano affiancate nella bufera che trascina i lussuriosi e Dante chiede a Virgilio il permesso di parlare con loro; quando vede i due giovani così innocenti e quasi inconsapevoli del peccato commesso, sviene “come corpo morto cade”.

L’uomo del nostro tempo, prigioniero del vortice sempre più caotico della vita, è spinto ad interrogarsi sulla dialettica, causa di fratture ideologiche sul “Corretto“ modo di vivere la nostra esistenza, tra l’insegnamento cristiano che guarda ad una realtà ultrasensibile e l’urgenza del mondo terreno.

Troppo spesso, infatti, gli insegnamenti religiosi e morali rivolti all’uomo sono ancorati a degli schemi fissi, non sempre sufficienti ad indirizzarlo sulla giusta strada e capaci di tenere conto della natura multiforme e fragile dell’essere umano.

L’uomo vive concretamente sulla terra e necessita di essere aiutato con maggiore intensità nel rapportarsi serenamente alla vita quotidiana che scivola tra vizi e virtù, istinti e passioni, in una molteplicità di emozioni e sentimenti che lo rendono vulnerabile. Egli, infatti, avverte la gravità ed il peso della realtà di tutti i giorni. Le difficoltà aumentano e le soluzioni diminuiscono. Crescono l’ansia e il malessere interiore e di conseguenza si ragiona sulla condizione umana, sulle cause del disagio, sul valore della fede in questo momento di crisi delle certezze.

Un valido sostegno in questo arduo cammino verso la verità ci viene offerto dalla letteratura che è sempre stata, insieme alla storia, una delle grandi educatrici dell’uomo.

Per chi Ama, e non sa mai come esprimere il suo sentimento, la via maestra, è quella dei poeti.Il poeta migliore è Dante Alighieri.

Francesca De Rose

115 visualizzazioni
Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • YouTube Social  Icon
  • LinkedIn Social Icon
  • Instagram Social Icon
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page